Le proprietà della canapa

Reading Time: 7 minuti read

Quando parliamo di proprietà della canapa la prima cosa da fare è portare un po’ di chiarezza sulla pianta stessa.

La pianta della canapa

Anzitutto la canapa (o cannabis) appartiene a una famiglia più ampia di arbusti, le Cannabaceae.

Fun fact #1: all’interno di questa famiglia si trova anche l’Humulus, ovvero il luppolo. La Cannabis e l’Humulus sono le due uniche piante della famiglia che abbiano rilevanza per le attività dell’uomo.

Fun fact #2: la famiglia delle Cannabaceae appartiene all’ordine delle rose.

Un’unica specie? O tre?

La classificazione tradizionale considera la Cannabis Sativa L. come l’unica specie del genere Cannabis, mentre secondo altri botanici avremmo tre specie a pieno diritto:

  • Cannabis Sativa L. nome familiare, giusto? Nella Sativa la concentrazione di THC è più bassa rispetto al CBD, motivo per cui questa specie viene coltivata per ottenere la cannabis legale.
  • Cannabis Indica specie ricca di THC, che in alcuni casi può arrivare a concentrazioni del 25%.
  • Cannabis Ruderalis la Ruderalis ha origine in Siberia, e si usa principalmente per la qualità delle sue fibre nei campi della bioedilizia o spesso la si incrocia con le altre due specie per conferire loro le qualità della Ruderalis.
  • Varietà autofiorenti: non delle specie vere e proprie ma delle genetiche create dai breeders. A differenza delle tre tipologie di canapa precedenti, la cui fioritura è fotoperiodica (cioè segue un ritmo che dipende dall’illuminazione solare) le varietà autofiorenti fioriscono indipendentemente dal ciclo di illuminazione raggiunta una determinata età. Molte di queste genetiche sono frutto di incroci che sfruttano la robustezza della Ruderalis e l’alto tasso di THC dell’Indica.

Ogni specie (o sottospecie) ha le sue peculiarità, la Ruderalis ad esempio ha un tasso di THC bassissimo. Ma storicamente la canapa ha avuto tantissime applicazioni, per quelle più pratiche date un’occhiata qui:

I benefici del CBD per l’economia locale

E le altre proprietà della canapa? Vediamo quelle nutrizionali.

Proprietà nutrizionali della canapa

proprietà della canapa

Perché parliamo di proprietà nutrizionali? Ma soprattutto, quali parti della canapa sono commestibili?Ad oggi con la canapa si fa un po’ di tutto (perfino le tagliatelle), ma sono i semi della pianta ad avere le proprietà nutrizionali più interessanti.

  • Ottima fonte di proteine vegetali e di aminoacidi essenziali
  • Fonte di fibre
  • Fonte di vitamine: B1, B2, B6, D, E
  • I semi sono ricchi di grassi (da cui si ottiene l’olio), costituiti Omega 3, Omega 6 e Omega 9
  • Fonte di Fosforo e Potassio

Secondo vari ricercatori questi nutrienti hanno effetti antiossidanti per l’uomo, grazie ai grassi insaturi di cui i semi sono ricchi. Ma questa non dovrebbe essere una sorpresa, basti pensare che in antichità l’uso alimentare dei semi di canapa era molto diffuso, dalla Cina, alle steppe fino all’Europa stessa.

Breve storia della Cannabis Light

Proprietà terapeutiche della canapa

Online potrete trovare tantissimi siti che vi parlano della proprietà della canapa e soprattutto di quelle terapeutiche. 

Ma facciamo chiarezza su un punto:

Gli effetti terapeutici dei cannabinoidi come il THC o il CBD sono ancora oggetto di studi sperimentali.

Quello che sta progressivamente emergendo da questi studi è che non è pseudoscienza sostenere che le proprietà della canapa sono anche terapeutiche.

Infatti, i cannabinoidi sono un efficace antidolorifico e antinfiammatorio. Già i Greci usavano un estratto di canapa per curare le infiammazioni.

 Ecco un breve elenco delle proprietà terapeutiche emerse dagli studi più recenti:

  • Antinfiammatorio
  • Antiemetico
  • Antidolorifico
  • Potrebbe aiutare a sedare crisi epilettiche

In questo caso si deve fare una distinzione importante tra cannabinoidi. Sia il CBD che il THC sono in grado di interagire con il nostro sistema endocannabinoide:

In parole povere è un complesso di recettori e di molecole interne al nostro corpo strutturalmente simile alle molecole presenti nella canapa (ovvero i cannabinoidi), motivo per cui CBD e THC sono in grado di avere gli effetti che hanno sul nostro corpo, che è già “costruito” per interagire con molecole simili (che entrano in gioco proprio in situazioni di stress e dolore).

Gli effetti benefici del THC sono però contrastati dalle sue proprietà intossicanti, nel caso del CBD invece non ci sono queste controindicazioni, motivo per cui il Cannabidiolo sta ricevendo tanta attenzione dalla comunità medica.

Le proprietà della canapa che non ti aspetti: l’Hempcrete!

proprietà della canapa 3

C’è un altro utilizzo della canapa molto interessante che spesso passa sotto i radar dato che fa meno notizia:

L’uso della canapa per la bioedilizia. L’Hempcrete è un biocomposto, costituito da canapa, pozzolano e calce (come legante). Il composto viene poi colato in stampi per fabbricare mattoni sostenibili.

Grazie alle proprietà della canapa questi mattoni durante il loro ciclo di vita assorbono CO2, quindi non solo non inquinano ma aiutano a ridurre gli effetti dell’inquinamento, not bad.

Un’altra proprietà della canapa che non ti aspetti: le batterie di canapa

Secondo alcuni scienziati, le fibre scartate durante la raccolta delle infiorescenze di canapa, potrebbero essere trasformate in dispositivi di immagazzinamento di energia ad altissimo rendimento. La conformazione delle fibre di canapa permetta alla pianta di avere delle proprietà che la rendono simile a un super-conduttore.

L’inventore del prototipo, David Mitlin della Clarkson University, è convinto che le sue batterie alla canapa siano più efficaci di ogni altra batteria presente sul mercato:

“We’re making graphene-like materials for a thousandth of the price – and we’re doing it with waste. The hemp we use is perfectly legal to grow. It has no THC in it at all – so there’s no overlap with any recreational activities.”

“Stiamo costruendo dei materiali simili al grafene per un millesimo del prezzo – e lo stiamo facendo con degli scarti. La canapa che usiamo è perfettamente legale. Non ha THC – per cui non c’è alcuna sovrapposizione con le proprietà ricreative della canapa.”

Più canapa per tutti

Abbiamo visto che con la canapa si può fare un po’ di tutto. La potete bere sotto forma di tisana, o di birra (avete anche scoperto che Luppolo e Canapa sono imparentati!), o usare per fare mattoni e batterie.

Nel caso della Canapa Sativa L. poi potete anche mangiarne i semi per fare il pieno di Omega 3 o usare le infiorescenze per rilassarvi, grazie alle proprietà antistress e rilassanti del CBD.

Che cos’è il CBD?

E voi? Conoscete altre proprietà della canapa interessanti? Diteci la vostra e partecipate ai nostri quiz sulla cannabis (potreste vincere uno sconto del 25% nello shop), iscrivendovi al nostro canale Telegram:

https://t.me/Logudoro

Lascia un commento